“Cadrò” in depressione?

di Graziella Pisano

Gli studi mostrano che le persone che reagiscono ai problemi e/o a momenti di tristezza analizzando in maniera estrema il proprio disagio sono più inclini allo sviluppo di un episodio depressivoQuesti pensieri analitici, definiti ruminazione, nascono con l’obiettivo di capire le cause del problema, ma in realtà sono ripetitivi, negativi e alimentano la sfiducia nelle proprie capacità, riducendo le possibilità di risoluzione del problema e prolungando l’umore depresso. La depressione è un disturbo dell’umore molto diffuso, ne soffrono circa 15 persone su 100 e puòportare a gravi compromissioni nella vita di chi ne soffre; la ruminazione rende vulnerabili all’insorgenza di ricadute.

Bibliografia essenziale:

Caselli G.,Ruggiero G.M., Sassaroli S. Rimuginio. Raffaello cortina editore.

Just N,  Alloy LB . The response styles theory of depression: tests and an extension of the theory. J Abnorm Psychol. 1997 May;106(2):221-9.Rainone

A., Mancini F. – La Depressione – in “Elementi di Psicoterapia Cognitiva”, a cura di Perdighe C., Mancini F. – Giovanni Fioriti Ed., 2010.